Blog di Urban Sketching e Disegno

Il manuale del falsario

Eric Hebborn fu un disegnatore e pittore inglese, trovato agonizzante in Piazza Trilussa a Roma, una notte del 1996, anno della sua morte.

Potrebbe essere morto in seguito a una caduta: era molto ubriaco e in ospedale, dove fu portato per operargli la testa fracassata, fu scambiato per un barbone.

Ma la tesi più interessante, anche se esclusa dall’inchiesta giudiziaria, è che sia stato assassinato.

Il presunto motivo del suo assassinio è che Eric Hebborn, dopo essere stato un ottimo pittore e restauratore, iniziò una florida carriera da falsario.

Gli studi a Roma e la carriera da falsario

Nato in inghilterra nel 1934, vince una borsa di studio a Roma nel 1959 e due anni dopo torna a Londra per lavorare come restauratore.

Ad un certo punto si ritrova a creare da zero dipinti e disegni nello stile di Corot, Tiepolo, Van Dyck e molti altri, vendendoli a musei, collezionisti e gallerie, ignari di tutto.

Nel 1978, però, il curatore della National Gallery di Washington si accorge che due disegni rinascimentali che sta esaminando potrebbero essere dei falsi, perchè disegnati sullo stesso supporto anche se dovrebbero essere di due autori diversi.

Salta fuori il nome di Eric, che continua a falsificare cambiando strategie e ponendo più attenzione a quello che fa.

“Troppo bello per essere vero. Autobiografia di un falsario” e “Il manuale del falsario”

Nel 1991 Eric Hebborn pubblica la sua autobiografia: Troppo bello per essere vero. Autobiografia di un falsario, in cui attacca tutto il settore delle gallerie d’arte e dei curatori.

Nel 1995 invece pubblica Il manuale del falsario, in cui raccoglie e racconta tutti i materiali e le tecniche per creare falsi che sembrino autentici. Nel suo libro dice dove trovare la carta d’epoca, come falsificare filigrane e firme, ma soprattutto come approcciarsi a curatori e collezionisti, che denigra con i suoi toni scanzonati e ironici.

Una beffa forse troppo grande da sopportare per curatori e antiquari, e che giustificava il timore di Eric che prima o poi gli sarebbe accaduto qualcosa di brutto. Ecco perchè molti pensano ancora che quella notte dell’8 gennaio 1996 Eric Hebborn non si sia ferito a morte accidentalmente, ma che sia stato ucciso da qualcuno.

I libri di Eric Hebborn sono introvabili a prezzi normali, ma si trovano a prezzi da collezionisti, anche su Amazon. La storia di Eric invece l’ho scoperta nel libro Outsiders 2, di Alfredo Accatino.

Newsletter, Canale Telegram e Commenti

Iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti del blog! Ti arriverà una mail al mese con gli ultimi post pubblicati. Potrai cancellarti quando vuoi.

In alternativa, puoi iscriverti al Canale Telegram, da cui puoi uscire quando vuoi: https://t.me/disegnintasca (più info in questo articolo)

Conoscevi la storia di Eric Hebborn? Hai letto un suo libro o visto una delle sue opere? Scrivimi nei commenti!

Questo post potrebbe contenere link di affiliazione. Per saperne di più

Precedente

I 7 articoli più interessanti del 2022

Successivo

Un acquerello ispirato da una newsletter su Tokyo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Available for Amazon Prime

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi