Blog di Urban Sketching e Disegno

Cos’è la velatura ad acquerello, spiegato con video

La velatura, o glazing, è la tecnica di sovrapposizione di un nuovo strato di colore una volta che quello sottostante è asciutto. Questa tecnica permette di avere molto controllo sulle gradienti e sull’intensità del colore, non a caso è sempre stata usata per le illustrazioni botaniche.

acquerello botanico east indian lotus
Un esempio di acquerello botanico di un Fior di Loto Asiatico
Pubblico dominio – file ad alta risoluzione su Wikimedia Commons

Cosa non è la velatura ad acquerello

Bagnato su bagnato (wet on wet) e caricare il colore (charging in)

Se andate a vedere il tutorial della prima settimana di #30x30DirectWatercolor 2020, vedrete che come prima cosa bagnavo il foglio per poi applicare il colore. Quella tecnica si chiama bagnato su bagnato (wet on wet) e permette al colore di diffondersi su tutta la zona del foglio bagnata, creando bordi netti nei punti in cui il foglio è asciutto.

Grazie al bagnato su bagnato potevo caricare il colore (charging in), cioè toccare la parte di colore ancora bagnata con un altro colore che si mischiava in modo casuale con l’altro.

In questo caso non si può parlare di velatura perchè lasciavo che il colore si diffondesse in autonomia in un unico strato, per poi aggiungere nel secondo strato solamente i dettagli, quando il primo strato era asciutto.

Questo pesce è stato dipinto con la tecnica del bagnato su bagnato

Cos’è la velatura ad acquerello

Bagnato su asciutto (wet on dry) e acquerello a velatura (glazing)

La tecnica che uso per dipingere ad acquerello con la velatura è quella del bagnato su asciutto. La procedura di base è molto semplice ed è questa:

  • Su foglio asciutto dipingere il primo strato di colore molto leggero
  • Attendere che asciughi il primo strato
  • Aggiungere un altro strato di colore più carico nelle zone più in ombra
  • Aspettare che asciughi il secondo strato
  • Aggiungere altro colore più carico dove necessario

e così via, fino ad arrivare al risultato desiderato. Nulla vieta, ovviamente, di utilizzare localmente la tecnica di caricare il colore (charging in) mentre si applicano i vari strati per dare più varietà al colore.

Per applicare il colore con questa tecnica, trascino e accompagno il colore bagnato sulle parti di foglio asciutto dove voglio applicarlo. L’acquerello si deposita solo dove arriva l’acqua, quindi con questa tecnica posso controllare il movimento della goccia e portarla delicatamente dove è necessaria.

Questo pesce è stato dipinto con la tecnica della velatura

Potete vedere altri esempi in questo articolo: #30x30DirectWatercolor 2020 – Seconda settimana: Famiglia Pesciale Britannica

Un video con un acquerello facile per capire meglio

In questo video potete vedere un time lapse dell’intero procedimento della tecnica della velatura ad acquerello:

Una precisazione

Pare che nelle risorse in italiano su cui mi sono documentato non esiste questa differenza che c’è in inglese tra glazing e charging. Vorrei evitare di essere fuorviante facendo credere che se uso il bagnato su bagnato caricando il colore mentre è ancora umido, poi non posso usare le velature.

Certamente si possono usare. Spesso uso il bagnato su bagnato caricando il colore per dipingere cieli o acqua, e poi applico altre velature sul colore asciutto per disegnare alberi o edifici.

In questo articolo ho usato i due esempi di pesci che ho dipinto per spiegare meglio l’effetto diverso che hanno i due tipi di stesura.

Newsletter e Commenti

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti del blog! Vi arriverà una mail al mese con gli ultimi post pubblicati.

E voi quale tecnica preferite? Scrivetelo nei commenti!

Questo post potrebbe contenere link di affiliazione. Per saperne di più

Precedente

Mercoledì al Secco: vino buono e disegni belli

Successivo

#30x30DirectWatercolor 2020 – Seconda settimana: Famiglia Pesciale Britannica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi