Blog di Urban Sketching e Disegno

Categoria: Urban Sketching Pagina 1 di 2

10 regali di Natale per artisti e disegnatori – idee 2021

10 regali di Natale 2021 per artisti e disegnatori.

In questo elenco troverete un po’ di cose che ho già e che consiglio e cose che vorrei acquistare, in caso vi servano idee per regali ai vostri amici artisti e disegnatori!

Lista di 10 regali per artisti che mi sono fatto o che mi farei per Natale 2021

Il mondo dell’arte è veramente vasto e c’è l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i materiali che si possono acquistare e regalare.

Per chi è un po’ fuori dal giro è difficile capire la qualità di quello che si trova, specialmente su Amazon dove la varietà di prodotti è enorme e la qualità non sempre garantita tra i prodotti in vendita.

Per darvi una mano a scegliere i regali per artisti in questo Natale 2021, vi propongo una lista di cose che mi sono regalato e che mi regalerò in futuro.

Urban Sketching in Vespa in Oltrepò Pavese

L’autunno è arrivato, e non c’è periodo migliore per fare un giro sulle colline dell’Oltrepò Pavese, a due passi da dove abitiamo, per cercare ispirazione e fare un po’ di Urban Sketching (che per quanto mi riguarda è sempre meno urbano).

Questi ultimi mesi sono stati piuttosto intensi, e chiuso tra le mura di casa la voglia di disegnare si era affievolita. O meglio, il desiderio c’era, ma la mancanza d’ispirazione mi portava sempre a scegliere di leggere, ad esempio, piuttosto che disegnare.

Ho approfittato di questa gita con Eva per rimettere mano ai miei strumenti preferiti di disegno, ben sapendo che l’ispirazione arriva ogni volta che mi metto a viaggiare e contemplare il paesaggio.

Diario di viaggio: urban sketching in Corsica

Come ormai da tradizione, ho tenuto con Eva il diario di viaggio illustrato delle nostre vacanze. Quest’anno siamo andati a in Corsica.

I nostri altri diari di viaggio sono nel 2019 nei Paesi Baltici, e nel 2020 nei Paesi Baschi.

Corsica: diario di viaggio illustrato

Ecco la copertina del diario. Quest’anno non eravamo soli, ma in viaggio con due amici. Siamo partiti il 10 luglio e rientrati il 23.

Urban Sketching al mare: prova del nuovo cavalletto a Punta Chiappa

Appena terminato il mio cavalletto per dipingere, ho approfittato di una giornata al mare per provarlo.

Sono andato con amici a Punta Chiappa (fa ridere, ma è un modo per dire roccia sporgente), vicino a Camogli, e tra un tuffo e l’altro ho fatto un po’ di Urban Sketching.

Gita al fiume Trebbia: dipingere sui sassi con le gouache

Durante una giornata al fiume Trebbia, in provincia di Piacenza, ho provato a dipingere il paesaggio su un sasso, utilizzando le gouache.

Dipingere un sasso con le gouache

Il risultato mi piace molto, devo solo trovare un supporto per tenere in piedi il sasso e usarlo come decorazione in casa.

Le gouache hannoa derito perfettamente al sasso, che ho raccolto da terra e lavato nel fiume per togliere lo strato di sabbia di cui era sporco.

Ho usato un Polychromos nero per tracciare il disegno sul sasso e per aggiungere le ombre degli alberi.

Prima di dipingere il sasso ho abbozzato uno schizzo su un foglio di carta.

Dipingere un sasso su un foglio con gli acquerelli

A fine giornata il sole del tramonto proiettava ombre lunghe sulle rocce, che ho cercato di catturare con un acquerello veloce.

Dipinto finale ad acquerello

Tra la prima e l’ultima pennellata l’ombra aveva completamente coperto la roccia che stavo dipingendo. Ecco perchè è importante fissare il prima possibile le ombre, e avere un riferimento anche quando, nonostante la nostra velocità di pittori, la luce cambia troppo in fretta.

Studio a matita

Newsletter e Commenti

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti del blog! Vi arriverà una mail al mese con gli ultimi post pubblicati.

Avete mai provato supporti diversi dalla carta? Vi piace sperimentare nuove tecniche o seguite la tradizione? Scrivetelo nei commenti!

Disegnare un gallo nel pollaio, ad acquerello

I discendenti più prossimi dei dinosauri al giorno d’oggi sono gli uccelli.

Questa frase potrebbe essere falsa (d’altronde non sono nè un paleontologo nè un ornitologo), ma da quando si è scoperto che i dinosauri avevano penne e piume, tutt’a un tratto l’aspetto delle galline è diventato molto più minaccioso.

L’altro giorno ero al parco e ne ho approfittato per fare un’incursione al Jurassic Park locale, o pollaio che dir si voglia.

Non essere pigro quando disegni

Mi sono detto questa frase ieri sera, mentre acquerellavo uno sketch che avevo iniziato nel pomeriggio.

Ero in Oltrepò, a Zavattarello, e mentre pranzavo in un prato ho iniziato a disegnare questo paesaggio. Pubblico la foto così come l’ho scattata per mio riferimento, non vuole essere bella:

Primo tentativo

Non avevo molto tempo a disposizione, quindi ho disegnato con il pilota automatico, affidandomi ai soliti tratti a penna, senza tanto impegno. Soprattutto senza ragionare molto su quello che stavo facendo.

Viaggio a Tremosine sul Garda

Dal 7 al 10 maggio sono stato a Tremosine sul Garda, un comune composto da 18 frazioni su un altopiano a strapiombo sul lago di Garda.

Lungo il viaggio di andata, mentre Eva guidava, ho provato a catturare i panorami dei posti che attraversavamo.

Tenendo in bilico sketchbook, acquerelli e contenitore dell’acqua sulle gambe, tra svincoli dell’A4, pause in autogrill e tornanti infiniti, ho creato un piccolo sotoryboard del viaggio di andata.

Eccomi sull’ultimo numero di Drawing Attention

A marzo sono stato contattato dalla redazione di Drawing Attention, la rivista mensile di Urban Sketchers, per comparire iniseme ad altri sketcher sul numero di aprile con un disegno della mappa della propria città.

Ecco qui la pagina in cui compaio. Il numero di Aprile 2021 è disponibile gratuitamente sul sito di Urban Sketchers. Dategli una sfogliata, troverete sicuramente ispirazione.

Urban Sketching nella campagna lombarda

Con l’arrivo di marzo mi sono finalmente deciso di riparare il pedale della mia bicicletta, e ne ho approfittato per godermi la campagna in compagnia di sketchbook e acquerelli.

La campagna lombarda della Lomellina non offre chissà quali panorami: Si tratta di un territorio completamente dedicato all’agricoltura, completamente pianeggiante, con nessun bosco degno di questo nome, se non a ridosso del fiume Ticino.

Un occhio abituato a scovare scorci interessanti, però, qualcosa da disegnare lo trova sempre.

Pagina 1 di 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén