Disegni in Tasca

Blog di Urban Sketching e Disegno

Disegnare 100 ritratti in 10 giorni - Parte 1

Disegnare 100 ritratti in 10 giorni – Parte 1

Dopo due anni da quando ho iniziato a disegnare, mi sono deciso a imparare a disegnare ritratti, uno dei soggetti più difficili perchè noi esseri umani abbiamo il superpotere di notare quando qualcosa in un volto è nel posto sbagliato, e quindi quando un ritratto è fatto male.

Disegnare 100 ritratti in 10 giorni

La #meds100heads challenge è un esercizio proposto nel 2019 da Ahmed Aldoori, e consiste nel disegnare 100 ritratti nell’arco di 10 giorni. L’obiettivo non è creare dei buoni disegni, anzi, ma di fare pratica.

Gli obiettivi che mi sono posto sono almeno 3:

come comprare su amazon japan

Come comprare su Amazon Japan

Da qualche tempo volevo acquistare alcuni artbook di Kazuo Oga (男鹿 和雄), illustratore degli sfondi dei film dello Studio Ghibli, per trovare ispirazione e imparare dalle sue tecniche.

Il fatto è che molti libri editi in Giappone sono introvabili in Europa, oppure hanno un prezzo molto alto rispetto a quello che hanno in Giappone.

Ho esplorato quindi la possibilità di comprarli direttamente dal Giappone tramite Amazon, su cui si trovano molto facilmente e con grande disponibilità.

come comprare su amazon japan - selezione prodotti

Nel bosco

Dopo qualche tempo senza matita in mano, ho trovato ispirazione nei boschi. E non sono certo il primo:

Niente battute su Dante, cammin di nostra vita e matite in posti in cui non dovrebbero essere, grazie.

Con l’inizio di ottobre è arrivato il weekend delle castagne, momento che prediligo non tanto perchè è una scusa per mangiare come un cinghiale tra il picnic di mezzogiorno e l’inevitabile cena, ma perchè mi piace infrattarmi nei boschi fuori dai sentieri battuti.

Diario di Viaggio: urban sketching nei Paesi Baschi

A metà luglio io e Eva abbiamo fatto un viaggio nei Paesi Baschi per andare a trovare Saul e Rita.

Saul vive lì da due anni e sta imparando a diventare maestro d’ascia nella scuola di Albaola, riscostruendo nel frattempo una baleniera del sedicesimo secolo. Scusate se è poco!

Ha anche un blog in cui racconta aneddoti della sua esperienza. Rita ha deciso di seguirlo e anche lei ha trovato lavoro, come insegnante (di lingue, non di barche).

Come l’anno scorso nei Paesi Baltici, anche questa volta abbiamo tenuto un diario di viaggio illustrato, disegnato da me e scritto da Eva.

Ho deciso di presentare brevemente ogni tappa, visto che i commenti sulle giornate sono scritti a mano da Eva sulle singole pagine, se volete approfondire.

Gite illustrate: trekking ai laghi Pinter, Valle d’Aosta

Un mese fa sono stato a Cuneaz, in Valle d’Aosta, e vi avevo parlato di una breve gita che si può fare partendo da lì e arrivando a Mascognaz.

Oggi vi parlo invece di un percorso molto più impegnativo, con un dislivello di circa 600 metri, che dal villaggio di Cuneaz (2050 m) porta fino ai laghi del Pinter (2689 m).

Durata del sentiero: 2h30

Dipingere ad acquerello: manuale gratuito di Gianluca Garofalo

Gianluca Garofalo, abilissimo illustratore, ha reso disponibile un manuale gratutito molto utile per chi inizia ad avvicinarsi all’acquerello.

Si tratta di 47 pagine in cui troverete tutto quello che vi serve per orientarvi tra gli innumerevoli materiali disponibili: tipi di carta, marche di colori, caratteristiche dei pennelli.

Inoltre potrete leggere un’interessante sezione sulla stesura del colore.

Un manuale indispensabile, che ho letto molto volentieri e che completa in modo estremamente approfondito i miei consigli per fare urban sketching (ho parlato dell’attrezzatura di base in questo post)

Grazie Gianluca per aver reso disponibile materiale così prezioso!

Scarica il manuale di acquerello gratuito

Come ho iniziato a disegnare – Parte 3: la scoperta di Urban Sketchers

Siamo arrivati alla terza e ultima parte della trilogia di come ho iniziato a disegnare: la scoperta degli Urban Sketchers!

Nella seconda parte di questa serie di articoli su come ho iniziato a disegnare, vi parlavo invece di quanto mi avessero ispirato gli sketchbook degli antichi esploratori, mentre nella prima parte vi raccontavo del mio fallimento con l’approccio di Drawabox.

Urban Sketchers, gli esploratori di oggi

Il titolo del post è “la scoperta di Urban Sketchers”, quindi veniamo al dunque: come li ho scoperti?

#30x30DirectWatercolor 2020 – Ultima settimana: tiriamo le somme

Con l’ultima settimana di giugno si è concluso l’evento 30×30 Direct Watercolor 2020. È il momento di tirare le somme e cercare di capire se ho imparato qualcosa dipingendo ad acquerello ogni giorno per un mese.

I dipinti dell’ultima settimana di Direct Watercolor

Quest’ultima settimana mi sono divertito a dipingere soggetti un po’ diversi tra loro. Sono partito da una foto trovata su Instagram per una challenge di @kimkanone__, e ho provato a dipingerla facendo una Diretta sempre su Instagram. 

Bozzetti preparatori prima della Diretta

Gite illustrate: trekking Cuneaz – Mascognaz, Valle d’Aosta

Questo weekend sono stato a Cuneaz, un luogo magnifico e nascosto della Val D’Ayas, in Valle d’Aosta. Da Cuneaz partono numerosi sentieri per fare trekking immersi nel silenzio della natura. 

È stato un fine settimana speciale perchè sono stato ospite insieme ad altri amici in una baita del villaggio, che è molto piccolo e mantenuto rigorosamente in stile Walser. Non mancano ovviamente le mucche, presenza fissa dei pascoli circostanti.

#30x30DirectWatercolor 2020 – Terza settimana: Zelda fanart e Cabin Porn

Ormai siamo nel pieno del #30x30DirectWatercolor 2020 e la mia vita serale è risucchiata da questa challenge. Starò imparando a dipingere con gli acquerelli, almeno?

L’ultima illustrazione

Il disegno di lunedì è una fanart di The Legend of Zelda: Link’s Awakening. È la mia interpretazione dello stesso soggetto disegnato lo scorso autunno dalla fantastica Trudi Castle (@lady_tea).

Gli ultimi tre giorni della scorsa settimana mi ero dato all’illustrazione con le caricature della Famiglia Pesciale Britannica, che ho dipinto partendo da alcune foto di riferimento. 

Per questo disegno invece ho provato a inventarmi l’inquadratura della scena e il movimento dei personaggi partendo da zero.

Pagina 1 di 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi